DIFFONDE
LA CONOSCENZA
STRUTTURA LA
COLLABORAZIONE
ANALIZZA
I DATI
GESTISCE
I PROCESSI
SOCIAL PROCESS
MANAGEMENT

Il futuro del manufacturing passa per le tecnologie a misura di uomo

Industry 4.0 manufacturing

Il futuro del manufacturing passa per le tecnologie a misura di uomo

Per l’evoluzione di Smart Manufacturing e Industry 4.0 è necessario spostare il focus sulle persone e sui processi.

Industry 4.0 manufacturing

Milano/Bologna, 8 giugno 2021 – Si è tenuto il webinar “Digital Workplace 4 Manufacturing – Vantaggi e soluzioni di una svolta digitale nel Plant”, organizzato da Injenia e Google Cloud. Sara Lodi, Head of Interacta Business Development & Strategic Marketing di Injenia, e Marco Capuzzello, Head of Manufacturing & Industrial di Google Cloud, hanno presentato un approccio innovativo alla gestione dei processi nel settore manufacturing.

 

Le sfide del mercato e i trend del futuro secondo Google Cloud

Il settore manifatturiero è stato uno tra i più colpiti durante la pandemia che ha compromesso i normali processi produttivi, costringendo le aziende a ripensare le modalità di gestione dell’operatività e della collaborazione tra le persone. Le nuove dinamiche di remote working hanno permesso di accelerare il processo di digital transformation e, nel prossimo futuro, le aziende dovranno far fronte a una nuova modalità di hybrid work che implica l’esigenza di condividere informazioni nel modo più veloce e semplice possibile.

In questo contesto, numerosi studi di settore evidenziano come le imprese manifatturiere stiano investendo sempre di più in tecnologie capaci di garantire la continuità del business e una riduzione dei costi. Google Cloud si impegna a supportare le aziende in questo momento di cambiamento attraverso importanti investimenti, in particolare nella sicurezza delle proprie soluzioni. L’adozione di una rete unica proprietaria, dell’infrastruttura globale e rigorosi controlli di privacy e sugli accessi consentono di restituire alle aziende sicurezza e flessibilità nell’utilizzo e di implementare servizi di collaboration e produttività come Google Workspace.

 

Le criticità legate all’implementazione di un Digital Workplace

Google Workspace offre alle persone in azienda una suite di strumenti efficaci per la collaborazione, che contribuiscono all’adozione di un Digital Workplace, un reale asset strategico in grado di rispondere alle esigenze legate a due dimensioni fondamentali nel plant: le persone e i processi.

Per le aziende, spiega Sara Lodi, implementare un Digital Workplace significa sviluppare tre concetti chiave quali collaborazione, conoscenza e coinvolgimento e calarli nei processi operativi del lavoro quotidiano. Le difficoltà pratiche della sua adozione sono legate alla natura stessa delle aziende del settore. Queste sono spesso costituite da una sede centrale e da plant poco connessi e difficili da raggiungere, anche perché gli strumenti di comunicazione tradizionali non sono pensati per gli operatori sulle linee e quindi risultano complessi da utilizzare. In alcuni casi vengono usati tool come Whatsapp che risultano immediati per le persone, ma favoriscono problematiche di Shadow IT e contribuiscono a rendere la comunicazione frammentata e caotica. Inoltre l’utilizzo ancora molto presente del cartaceo, per registri o checklist di produzione, rende la raccolta di dati time-consuming e impedisce un accesso rapido alle informazioni per effettuare analisi o per individuare trend e pattern utili.

 

Non solo smart, ma anche social con Interacta

Per risultare funzionali, gli investimenti tecnologici delle aziende devono tenere conto di queste premesse favorendo l’adozione di strumenti semplici da usare, in grado di connettere tutta l’azienda, raggiungere i first-line worker e abilitare una gestione trasversale efficace sui processi, evitando silos informativi. Lo strumento che rende tutto questo possibile è Interacta, la business platform di Social Process Management che richiama le modalità di comunicazione immediate e flessibili che le persone usano nella vita di tutti i giorni e le rende parte integrante dell’operatività.

Interacta permette di dare struttura a tutta la comunicazione in azienda. Ogni tipologia di processo è rappresentata da una community all’interno della quale le persone possono creare post per avviare una comunicazione e collaborare con i propri colleghi. Gli scambi relativi al singolo processo non sono più sparsi su molteplici conversazioni o email ma sono raccolti e disponibili per tutti in un unico post. Sulla piattaforma, è possibile categorizzare le informazioni con gli hashtag, menzionare un collaboratore, che riceve una notifica per ottenere un riscontro immediato, e allegare fotografie e altri materiali multimediali, anche da Google Drive. Grazie a Interacta è possibile monitorare facilmente lo stato di avanzamento di ogni processo e ricercare le informazioni all’interno della piattaforma, favorendo la condivisione della conoscenza e il controllo in tempo reale dell’intero ecosistema aziendale.

 

Interacta e Google Cloud per un Digital Workplace di successo

L’integrazione di Interacta con Google Workspace permette alle persone di accedere a Interacta direttamente con l’account Google Cloud aziendale, condividere materiali sulle community dallo spazio di archiviazione di Google Drive, assegnare task e attività e renderle disponibili sul Calendar di ogni operatore e creare automaticamente dei documenti condivisi dai post della piattaforma. Questa sinergia consente all’azienda di ottenere un Digital Workplace caratterizzato dalla gestione efficace dei processi e delle persone e di cui Interacta rappresenta il punto di accesso all’ecosistema aziendale, quello con cui i lavoratori si interfacciano tutti i giorni.

Inoltre, questa soluzione aggiunge ai dati raccolti da IoT e piattaforme core (come ERP e CMMS) ulteriori dati qualitativi di contesto e di processo, consentendo all’azienda di migliorare le analisi e gli algoritmi di Machine Learning, che risultano così ottimizzati grazie alla conoscenza pratica delle persone.

Nella parte conclusiva del webinar sono state presentate quattro storie di successo di importanti aziende italiane quali Barilla, Lavazza, Zuegg e SCM Group. L’implementazione di Interacta e la creazione di un Digital Workplace ha permesso a queste realtà di ottenere risultati in termini di ottimizzazione dei processi, connessione di tutta la forza lavoro sia in presenza che a distanza, riduzione degli sprechi industriali e capitalizzazione della conoscenza tecnica acquisita sul campo dai first-line worker.