DIFFONDE
LA CONOSCENZA
STRUTTURA LA
COLLABORAZIONE
ANALIZZA
I DATI
GESTISCE
I PROCESSI
SOCIAL PROCESS
MANAGEMENT

Come dare forma alla comunità aziendale e attrarre nuovi talenti

Comunità aziendale

Come dare forma alla comunità aziendale e attrarre nuovi talenti

L’approccio people-oriented che mette a sistema le relazioni tra colleghi e le trasforma in un motore di business.

Comunità aziendale

Tra gli elementi che vengono valutati nella classifica Best Best Workplaces Italia il clima respirato in azienda occupa un posto importante. Questo perché, come in ogni ambiente, il legame che si crea tra le persone influisce positivamente o negativamente su molti altri aspetti: propositività, livello di impegno e attenzione. Oggi, durante la ricerca di un impiego si tende valutare attentamente cosa le aziende possono offrire in termini di welfare aziendale, inclusione e benessere psicologico: i nuovi talenti desiderano infatti lavorare in un’atmosfera piacevole. Ecco allora che la cultura aziendale diventa l’elemento differenziante per le imprese che desiderano rimanere competitive sul mercato ed essere in grado di effettuare una talent attraction efficace.

Se è vero che la cultura aziendale nasce innanzitutto dall’imprinting dato dai vertici e top management, il modo in cui viene assorbita, rielaborata e comunicata è tutto nelle mani dei lavoratori, i primi a viverla appieno. In questo contesto assume ancora più rilevanza il concetto di comunità aziendale e come quest’ultima viene portata avanti.

Le relazioni al centro

Per capire l’importanza che riveste la comunità aziendale pensiamo all’azienda come al luogo in cui le persone passano la maggior parte del loro tempo durante la giornata. Le relazioni che i lavoratori intrattengono diventano il carburante del business e un ambiente di lavoro poco stimolante può inficiare il livello di produttività del singolo o dell’intero team. Ancora peggio è l’assenza di uno spazio dedicato al contatto umano qualitativo, in cui poter approfondire la conoscenza tra le persone e che favorisca lo scambio di opinioni, anche differenti, sempre nel rispetto della cultura e dei valori aziendali. I benefici di un confronto produttivo tra gli stessi dipendenti e il management sono chiari: le aziende che incentivano il dialogo e lo sharing della conoscenza sono in grado di prendere decisioni migliori a lungo termine e sviluppare una vera e propria intelligenza collettiva per rispondere alle sfide del mercato.

Anche la tecnologia deve seguire questa strada e avvicinare le persone. Non è un caso che durante il lockdown l’interesse principale fosse in strumenti in grado di ricostruire in parte l’atmosfera del luogo di lavoro, semplificando la condivisione delle informazioni e i rapporti tra i team a distanza. L’impresa ha quindi tutto l’interesse nel mettere a disposizione spazi e servizi adatti a creare spirito di collettività e, allo stesso tempo, in grado di regolamentare la comunità aziendale.

Un approccio digitale

Spesso gli strumenti interni utilizzati per lavoro non tengono conto delle dinamiche umane. Ecco allora che gli scambi avvengono su altri tool dove l’azienda ha poca visibilità e controllo, come Whatsapp. La situazione si complica con il lavoro da remoto dove i dipendenti rischiano di sentirsi poco ingaggiati a causa delle ridotte opportunità di confronto con i colleghi.

Una piattaforma digitale per la collaborazione può venire in aiuto dando struttura alla socialità ma, per essere davvero efficace, è fondamentale che risulti integrata nella quotidianità del lavoratore, semplice da usare e accessibile da tutte le persone lontane dalla sede. Per i lavoratori non deve trattarsi dell’ennesimo tool da imparare ma piuttosto della soluzione più facile per comunicare e organizzarsi. Solo così l’impresa sarà in grado di creare una comunità aziendale solida e indipendente dai vincoli legati agli spazi e ai device utilizzati.

Interacta per la comunità aziendale

Tutta l’azienda può beneficiare dello sviluppo di una comunità aziendale snella e propositiva. Organizzare piccole e grandi opportunità di scambio, come l’organizzazione di un meet, un pranzo di lavoro, un workshop di formazione o anche la richiesta di un semplice consiglio dovrebbe essere semplice e immediato.

Ecco perché quando abbiamo creato Interacta, la business platform che trasforma il modo di lavorare rendendolo più veloce, efficiente e performante, abbiamo pensato subito a un’interfaccia più simile alla bacheca di un social media piuttosto che a un software gestionale. Il nostro obiettivo è permettere alle aziende di gestire le proprie attività efficacemente, di acquisire una conoscenza pratica e reale sull’efficienza della propria operatività e su come collaborano le persone in azienda. Il day by day include anche lo sviluppo della comunità aziendale che, con Interacta, può essere gestito insieme agli altri processi su un’unica piattaforma.

L’uso sistematico di Interacta comporta numerosi vantaggi, tra i quali:

  • visibilità e trasparenza per tutta la popolazione aziendale
  • comunicazione non più top down ma diffusa ed efficace
  • tracciabilità delle informazioni e della conoscenza del singolo
  • supporto nella costruzione dei rapporti tra le persone
  • creazione dell’appartenenza aziendale per il singolo lavoratore.

Le persone su Interacta trovano diverse community in cui possono interagire in ogni momento anche da smartphone. Like, commenti e menzioni rendono la comunicazione rapida ed efficace mentre ogni attività viene gestita come singolo post. Le persone possono monitorarne lo stato di avanzamento e suggerire modifiche.

Inoltre gestire su Interacta la comunità aziendale è molto utile per le imprese che desiderano un supporto ulteriore nell’adoption della piattaforma. Ogni lavoratore ha infatti a disposizione un unico strumento per il lavoro quotidiano (fatto di processi e scambio di informazioni e documenti), insieme a tutto ciò che lo riguarda in quanto dipendente (per esempio richieste di ferie, permessi) e alla comunicazione interna con i colleghi e il management. Questo gli permette di risparmiare tempo, non dovendo usare più tool, e di rimanere facilmente informato su tutto ciò che succede in azienda. Ma di questo parleremo nel prossimo articolo.

Alcuni esempi

Sono tante le community che un’azienda può creare per la nascita di scambi qualitativi e rafforzare le relazioni tra colleghi. L’obiettivo è mettere a disposizione più spazi online all’interno di Interacta per la condivisione e comunicazione. Un esempio può essere una community utilizzata per raggiungere tutte le persone in azienda, dal neo assunto al CEO, dedicata alla comunicazione di informazioni importanti come l’arrivo di nuove risorse, eventuali riorganizzazioni, la visita del medico aziendale o particolari traguardi raggiunti.

È possibile poi creare spazi dedicati ad attività specifiche come l’organizzazione dei pranzi di lavoro. Spesso infatti per decidere il posto, condividere il menù e prenotare avviene uno scambio di email e messaggi che può essere eliminato a monte con un semplice post su questa community.

Su Interacta l’impresa può gestire anche tutti quegli aspetti extra lavorativi che concorrono a creare quel clima aziendale di unione e socialità. Lo spazio dedicato al tempo libero può essere impiegato per programmare tornei di biliardino, aperitivi e attività ricreative fuori dall’orario d’ufficio mentre un’altra community può essere utilizzata dalle persone per scambiarsi e dare nuova vita agli oggetti, come in un mercatino aziendale.

 

Area People Interacta

L’area dedicata alla popolazione aziendale

 

Area Lunch

La community per organizzare il pranzo

 

Area Tempo Libero

Lo spazio per iniziative legate al tempo libero

 

Il Mercatino

Il Mercatino

Sviluppa la tua comunità aziendale con Interacta
Compila il form per richiedere una DEMO